Home > Primo piano > 2008 > Luglio > Conclusa la conferenza internazionale sulla sicurezza durante i grandi eventi

Conclusa la conferenza internazionale sulla sicurezza durante i grandi eventi

Il tavolo di presidenza

Si è conclusa oggi, con l’intervento del Capo della Polizia, Prefetto Antonio Manganelli e del Direttore dell’UNICRI Sandro Calvani, la Conferenza internazionale sulla sicurezza durante i grandi eventi, organizzata dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza – Ufficio Ordine Pubblico e coordinata dall’UNICRI.

La conferenza di Roma, organizzata presso la Scuola Superiore di Polizia ha visto per tre giorni riuniti in convegno 63 delegati, di cui 43 provenienti da 22 Paesi dell’Unione Europea, nonché dagli Stati Uniti e dall’Australia e dalle istituzioni comunitarie.

L’occasione è servita per condividere i risultati degli studi condotti dai 10 Paesi partner del progetto EU-SEC (scheda n. 1 e 2) in tema di sicurezza dei grandi eventi, che sono stati riportati in un manuale di 78 pagine, che analizza ogni singolo settore di rilievo nell’organizzazione di manifestazioni di particolare rilevanza sia nazionali che internazionali.

Il manuale, approvato nel convegno di Roma, è ora in distribuzione tra i Paesi dell’Unione Europea ed è a disposizione degli Stati aderenti all’ONU.

Tra le aree tematiche discusse durante i lavori del convegno: i sistemi di analisi dello scenario delle operazioni, l’individuazione degli obiettivi sensibili, lo scambio delle informazioni per la valutazione della minaccia, i rapporti con i media e l’interazione tra settori pubblico e privato.

Alla base della discussione, lo studio dei “casi di scuola” di gestione dei grandi eventi, tra i quali l’esperienza italiana delle Olimpiadi invernali di Torino 2006. Un evento che ha fatto registrare l’apprezzamento della comunità internazionale per aver introdotto un sistema moderno ed efficace di analisi della minaccia “a tutto tondo”, fondata anche sulla partnership pubblico-privato, facilitata grazie alla creazione di un modello di sicurezza integrato che ha realizzato sinergie operative tra le Autorità di sicurezza pubblica ed il Comitato Organizzatore dei Giochi.

Il manuale, contenente anche dati statistici (scheda n. 3), costituirà un prezioso riferimento per l’Italia, che il prossimo anno sarà chiamata ad ospitare tre grandi eventi internazionali, quali i Mondiali di Nuoto di Roma, i Giochi del Mediterraneo di Pescara ed il G8 della Maddalena.

A disposizione dei servizi di Polizia dei Paesi partner anche un “portale sicuro”, gestito dall’UNICRI, che contiene informazioni sui grandi eventi ospitati dai Paesi europei, nonché dettagli sulle  tecnologie di sicurezza utilizzate e le migliori pratiche adottate.

Il valore aggiunto che può derivare dal coinvolgimento della comunità internazionale a supporto del Paese che ospita simili manifestazioni, rappresenta uno dei pilastri fondamentali dei moderni sistemi di gestione della sicurezza dei grandi eventi, è quanto sottolineato da Capo della Polizia Antonio Manganelli e dal Direttore di UNICRI, Sandro Calvani nei loro interventi di chiusura.

La conferenza si è conclusa, con l’avvio di un nuovo progetto, patrocinato dalla Commissione Europea, denominato EU-SEC II, che si propone di aprire nuovi orizzonti di ricerca verso un modello europeo di gestione dei grandi eventi.

 

9 luglio 2008

Documenti correlati

Agenda (ITA)

Agenda (ENG)

Brochure (ITA)

Brochure (ENG)

Photogallery

Gli interventi

 

Notizie collegate

Comunicato stampa

Home

 

Link

UNICRI

EU-SEC

 

Logo Ministero dell'InternoUfficio per lo SportLogo Polizia di StatoLogo CarabinieriLogo Guardia di FinanzaLogo Vigili del fuocoLogo ConiLogo figclega di serie Alega serie BLogo lega calcio nazionale dilettantiLogo TrenitaliaLogo Autogril